SERVIZI
Rumore tecnico-legale

Valutazione di sorgenti disturbanti da rumore in ambito legale

In ambito codicistico-giurisprudenziale ancor oggi, nonostante la recente disposizione dell’art. 6-ter della legge n. 13 del 27/02/09 entrata in vigore in data 01/03/09, per la valutazione di immissioni rumorose si utilizza il criterio della NORMALE TOLLERABILITÀ GIURISPRUDENZIALE secondo il disposto dell’art. 844 codice civile.  A tale criterio un qualsiasi soggetto disturbato può appellarsi contro un qualsiasi disturbante (ad esempio il gestore di un bar, o una ditta dotata di impianti rumorosi) al fine di ottenere un risarcimento danni.

Tipici cause di sorgenti rumorose disturbanti a mero titolo esemplificativo
-impianti aziendali, estrattori d'aria, ventilazione forzata, sfiati,
-attività di bar, ristoranti, pub, in particolare plateatici e vociare avventori, diffusori acustici (casse acustiche),
-discoteche, sale musicali,
-centri commerciali,
-traffico stradale, ferroviario e aeroportuale.

 

Per quanto concerne invece la verifica di carenze di isolamento acustico di edifici in ambito codicistico-giurisprudenziale per vizi riscontrati (in fase di CTU) di isolamento acustico non emendabili (ovvero non ripristinabili) costante giurisprudenza liquida all’acquirente dell’immobile un danno da deprezzamento, valutato generalmente come percentuale del prezzo d’acquisto originario.

Tipici cause di difetti di isolamento acustico a mero titolo esemplificativo
-impianti a funzionamento discontinuo quali scarichi sciacquoni e docce, impianti di sollevamento (ascensori) non insonorizzati,
-impianti a funzionamento continuo ovvero impianti di riscaldamento, elettrici e di condizionamento non adeguatamente insonorrizati;
-trasmissione rumore e ponti acustici per via strutturale da rumori impattivi per pavimenti non desolarizzati (tra appartamenti sovrastanti),
-trasmissione rumore e ponti acustici per via aerea per la presenza di canne fumarie, fori di aerazione cucine CIG, difetti di isolamento acustico tetti e coperture in legno, carenze d’isolamento acustico finestre e portefinestre;
-difetti isolamento acustico di facciata e di tetti ventilati (tipico è l’alto rumore stradale percepito in casa), e tra partizioni interne di differenti unità immobiliari (frequenti casi di adiacenza tra bagno/camera da letto di appartamenti differenti).

Info e preventivi

Verifica Conduzione ambienti di vita e di lavoro


E' stata aggiornata la sezione Servizi dello Studio EVING con l'inserimento di un nuovo servizio inerente la verifica della conduzione termoigrometrica dei locali di vita e di lavoro. Un tale servizio è utile anche in sede di conten...>>